lunedì 19 dicembre 2011

un capodanno da cassaintegrati



E' un po' che non scrivo della mia penosa (tra le altre) situazione lavorativa.

Per chi, casomai, si fosse chiesto a che punto sto, ecco le ultime notizie.

Venerdì scorso, dopo averlo cercato al cellulare, mi ha richiamata uno dei sindacalisti che sta seguendo l'infausta vicenda di orribilandia (cliccando qui, si possono leggere i post precedenti relativi alla triste faccenda).

A quanto pare sembra che, a fronte di approvazione e stanziamento da parte della Regione, sia possibile, come ultima via di salvezza, peraltro temporanea, ricorrere alla cassaintegrazione in deroga: se le cose andranno per il verso migliore, la prima settimana di gennaio 2012 ci sarà ancora cassaintegrazione ordinaria, essendo la straordinaria terminata lo scorso 21 novembre ed usufruendo nel frattempo, io e gli altri fortunati, di altra cassaintegrazione ordinaria fino al 31 dicembre 2011.
Poi, in teoria, si partirà, dal 9 gennaio in poi, con la CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA per 180 giorni (quindi altri sei mesi "pagati").
Nel frattempo, sempre che le cose prendano una piega a noi favorevole, l'azienda dovrebbe riproporre il famigerato incentivo per i volontari all'esodo, incentivo che i sindacati stanno cercando di alzare almeno fino a 15mila €, anche se, come sempre, sarà poi l'azienda a fare quello che vuole.
In ogni caso l'estate prossima si dovrebbe arrivare definitivamente alla mobilità.
Game over.

Peraltro, ammesso che si proceda con la cassaintegrazione in deroga, l'azienda potrebbe comunque mandare le lettere, tenendo conto anche del relativo preavviso, in tempo giusto prima che la CIG in deroga sia terminata (per esempio, un mese e mezzo prima, se quello è il tempo di preavviso previsto).
Nella peggiore delle ipotesi, invece, il 1° gennaio potrebbe arrivarmi la lettera di licenziamento (senza o con preavviso, non è dato saperlo...).
A questo proposito, sembrerebbe che l'azienda abbia detto che, dei 25 esuberi rimasti, almeno 15 debbano essere lasciati assolutamente a casa: il che apre uno scenario a dir poco grottesco sul come e quando gli eventuali 10 superstiti verrebbero, invece, graziati dalla scure del licenziamento.
Quindi e per l'ennesima volta, l'unica certezza è che dovrò aspettare ancora, di sicuro fino a fine anno, con la prospettiva di vedermi recapitare un bel regalo di inizio 2012.
E tanti saluti ai Maya e alla fine del mondo...

Peraltro, l'unica cosa che mi dà ancora un po' di luce in fondo al tunnel (ma è davvero un lumicino gracile in una voragine buia e piena di gelide correnti) è il fatto che, a questo punto, se avessero potuto effettivamente lasciarmi a casa, FORSE, a quest'ora l'avrebbero già fatto.
Invece, visto che continuano ad allungare la nostra agonia di cassaintegrati prescelti, mi fa pensare (sperare è una parola grossa...) che probabilmente qualcosa in nostro favore possa ancora esserci dietro l'angolo.
O che almeno ci sia ancora tempo per respirare, prima di affogare del tutto...

Ma non voglio sembrare ottimista: non lo sono mai stata e non lo sarò adesso, rischiando di restare ancor più di merda se le cose non andassero come prospettano i sindacati.

Forse è anche per questo che ieri, solo perché ho guardato il calendario, ho realizzato che domenica prossima sarà natale.
Per me sarà solo una domenica come le altre, un altro giorno in cui la più grande conquista sarà arrivare a sera, viva ed in piedi, in qualche modo.

7 commenti:

maura ha detto...

carissima,vedo che abbiamo molto in comune ed oltre all'amore per gli animali condividiamo anche una situazione lavorativa niente male!..io sono passata un poco oltre, visto che da ottobre ho finito la cassa straordinaria e quindi sono in mobilità..che schifo!e sai quanto hanno dato di incentivo all'esodo? 3.000,00 € lorde..siamo carne da macello e così anche questa delocalizzazione del lavoro in paesi dell'est(come nel mio caso la Romania) ha prodotto altra disoccupazione..seguo la tua vicenda e..auguri

silvia16 ha detto...

io son disoccupata direttamente :( non so chi stia meglio . ti son vicina

ziamaina ha detto...

@Maura, Silvia16: mi vien da dire che si stava meglio quando si stava peggio. E sono certa che ci siano situazioni più gravi della mia, anche se ciò, lungi dal consolarmi, mi fa sentire ancora più di merda.
Grazie della vostra comprensione...

Ornella ha detto...

Oggi è 27, ci sono nuove notizie? Un abbraccio, ciao!

prestiti on line ha detto...

Anch'io sono a casa, speriamo bene nei prossimi mesi.....grazie, mi hai fatto sentire meno sola. Sara M.

Paola dei gatti ha detto...

scusa, non per farmi gli affari altrui, perchè non so qual è la tua attività, ma non hai la possibilità di un'attività in proprio?

ziamaina ha detto...

@Ornella: la novità (si fa per dire) è che oggi è arrivata una raccomandata dove mi si annuncia la richiesta di intervento di altra cassaintegrazione guadagni dal 2 gennaio 2012. Il che, apparentemente, sembrerebbe confermare quanto anticipato dal sindacato. Ma visto con quali infami merde ho a che fare, non mi faccio illusioni e aspetto.
@Sara M: qui la solitudine e l'amarezza sono inquiline difficili da scacciare. Sentiti libera di passare quando vuoi, condivideremo comunque un pezzetto di vita...
@Paola: per una qualunque attività in proprio servono FONDI. Io ho solo quelli di caffé, al massimo posso cercare di imparare a leggerli e mettermi a fare la "maga" a domicilio. Il mio lavoro era impiegata commerciale, se potessi contare su un discreto ammontare di soldi, avrei tante idee interessanti.
Idee che purtroppo resteranno tali, insieme ai pochi sogni, definitivamente finiti nel cesso...
Saluti alla tribù.