mercoledì 12 marzo 2008

breve aggiornamento

Sono a casa, con l'influenza, da lunedì; in malattia fino a venerdì.
E così, tra starnuti e colamenti di naso (sniff...) tento di sistemare un po' questo blog che, come la sottoscritta, ma per motivi diversi, necessiterebbe di un po' di manutenzione ("un po' " è un pietoso eufemismo, ma va beh...).

Per il momento non riesco a fare molto; tenere il portatile sulle coperte è comodo per dieci minuti, venti al massimo, proprio perchè sono una grafomane, poi cominciano i crampi (e non c'ho quarant'anni per niente...) e anche scrivere diventa una tortura, per non parlare delle altre parti del corpo, già doloranti per i postumi febbrili (eh, ma che catorcio di donna, però...).

Spero di provvedere nei prossimi giorni, compatibilmente con lo stato "liquido" dei miei pensieri, sperando che non finiscano tutti sciolti negli innumerevoli fazzoletti di carta che costellano il mio letto in questi giorni come piccoli frammenti d'una stella di cartone: quella sotto la quale sono nata, probabilmente...

6 commenti:

Austin P. Powers ha detto...

Ciao zia,guarisci presto.

marinella ha detto...

Bevi tanti liquidi, fatti fare del brodo di pollo, non ti farebbe male il mio spray nasale, tanto riposo e vitamina C, magari sotto la sua forma naturale, l'acerola.
Vedrai che presto starai meglio, ti aspettiamo.

ziamaina ha detto...

Grazie Austin, sai com'è, non ho più 39 anni ... e da domani neanche tu ;-)
@Marinella: i liquidi non mancano di certo (a parte quelli nel portafogli, ahimè), ho una bella scorta di bottiglie d'acqua accanto al letto; per il brodo di pollo la vedo dura, essendo la sottoscritta una quasivegetariana, per cui è più probabile una gustosa zuppetta di miso; il riposo non me lo faccio mancare, anche se si crea inevitabilmente uno squilibrio nei normali ritmi sonno-veglia, ma sto recuperando; per la vitamina C mi affido a questo prodotto, integrandolo con la consueta assunzione di echinacea a colazione (solo durante i mesi freddi); non ho mai provato l'acerola, ma appena starò meglio andrò nella mia erboristeria di fiducia e provvederò all'acquisto; quanto al tuo spray nasale, sarei curiosa di sapere com'è.
Grazie per i tuoi consigli e la tua compagnia :-)

miciapallina ha detto...

o, ma guarda.... ma l'influenza secondo te contagia anche i blogger?
Io comincio a pensare di si... te l'avro mica passata io nevvero?
Vabbe.... povera stella, dai, ti rimbocco le coperte, faccio sparire un po di fazzolettini, e ti preparo una spremuta d'aracia, filtrata, lasciata intiepidire con un po di miele sul fuoco dolce dolce...
Vedrai che ti rimetti presto... ma se vuoi un consiglio, non fare come ho fatto io.
Quando stai meglio FINGI!!! Fingi ancora per due o tre giorni di star male e riposati!
PErchè noi siamo rientrati dopo solo un giorno di "senza febbre" e la prossima persona che mi dice "che bello, almeno ti sei riposata" LA STROZZO!
Ti voglio bene.... ti accendo un po la radio?

nasinasi

Kaishe ha detto...

Guarita dall'inflenza?
Spero di sì...
Io non la becco mai... ma starnutisco in modo ossessivo compulsivo per tutta la mattina perchè (da non crederci)... sono allergica ai gatti!!!
E visto che i piccolini dormono con me perchè si sono abituati a farlo quando erano influenzati... contribuisco al bilancio in positivo dei produttori di fazzoletti da naso usa & getta...

Ciao...

ziamaina ha detto...

@Mip: temo che, più che i bloggers, le vittime influenzate di questo inverno siano i quarantenni, sai? :-|
Apprezzo molto il tuo consiglio, pensavo di rientrare mercoledì, ma quando ho sentito che ero molto più a pezzi del solito (non sono una donna erculea, diciamo), ho pensato A ME, lasciando perdere gli scrupoli lavorativi (scrupoli che altri non avrebbero avuto affatto nei miei confronti) ed ho accettato la debolezza di fronte al virus.
Come dici giustamente tu, quando si è malati NON ci si riposa affatto, casomai si deve riposare per cercare di guarire, ma non è come avere un giorno di ferie, godendo di buona salute :-(
Ma si sa, di gente che dice cazzate è pieno il mondo, ahimè >:-(
Tra l'altro non ho affatto bisogno di fingere, visto che, passati mal di gola e febbre, mi è venuta la tosse, per fortuna subito arginata grazie a propoli, tisana balsamica e goccine di oli essenziali da annusare durante la notte.
Però un bicchiere di spremuta delle tue meravigliose arance la berrei volentieri, eh si ...
Tanti bacioni e grazie per la tua dolce compagnia, tante carezze ai tuoi mici, soprattutto ad UNO ;-)
@Kaishe: benvenuta, peccato in questo momento non mi trovi in gran forma :-|
Sapere che ami così tanto i tuoi gatti al punto di sopportare stoicamente gli effetti collateriali dell'allergia denota la tua grande sensibilità e profondità d'animo; l'immagine dei tuoi piccolini che dividono e, a quanto ho letto da te, invadono il tuo letto è molto commovente ... sniff...
Ecco, ora contribuisco anch'io all'aumento delle vendite di fazzolettini di carta :-')
Un abbraccio, torna quando vuoi :-)