mercoledì 11 ottobre 2006

incomprensioni fisiologiche










"Perchè piangi?".
Se avessi avuto un euro (o una lira) ogni volta che mi hanno fatto questa domanda, beh, oggi sarei tranquillamente milionaria.
Forse miliardaria.

Piangere è liberatorio, è una funzione fisiologica come dormire, digerire, respirare.
Semplice: fa parte della vita.
Perlomeno della mia.

Ma no.
Piangere DEVE essere segno che qualcosa non va.
E grazie, fin là ci arrivavo anche io.

Ma invece di tenermi dentro quello che non va, lo butto fuori.
Tutto qui.

Non è una tragedia il pianto, è uno sfogo, quando il peso delle cose insopportabili diventa enorme.
Banale, dirà qualcuno.
E invece no.
A quanto pare, soprattutto gli uomini, fanno fatica a capire questo semplice concetto.
Per loro piangere è debolezza, è essere incapaci di affrontare a testa bassa e a muso duro la vita.
Eh, no cari miei.
Piangere è una gran cosa.
Ti toglie i nodi dalla gola, poi dallo stomaco e infine dall'anima.
Piangere è una salvezza, non la disperazione.
E' il dolore che si scioglie, acqua e sale che lavano via l'amarezza che resta in bocca per troppo tempo, quando si è costretti a far finta che tutto vada bene. O che andrà meglio domani.

Fatemi un piacere.
La prossima volta che vedrete una donna in lacrime, qualunque sia il rapporto che vi lega a lei (madre, sorella, moglie, fidanzata, collega, vicina di casa, vicina d'autobus, di treno, d'aereo, una che fa la coda in posta... insomma, una femmina lacrimante), non chiedetele "perchè piangi?", con quel tono che vorrebbe esprimere comprensione e invece rivela tutta la vostra incapacità di capire.
Siate cavalieri. Porgetele un fazzoletto.
Pulito, possibilmente.
Male che vada vi risponderà che ha già il suo.
Ma, almeno, per un momento, le avrete reso la vita più leggera.

4 commenti:

gli scribacchini ha detto...

Una coccola la vuoi?
Patt

ziamaina ha detto...

Quella si, sempre :-)
Ma, sai, dipende da chi la fa, a volte può nascondere un secondo fine :-(
E allora preferisco tuffare il mio muso nel pelo dei miciotti, almeno tra noi felini ci capiamo =^_^=
Miao

alkanette ha detto...

Sacrosanto!
Baci, Alka a volte gocciolante e a volte no, dipende da cosa deve sfogare... ;-)

ziamaina ha detto...

Ciao Alkina e ben arrivata nella mia nuova "casa".
Eh si, i nostri sfoghi sono importanti, certo bisogna avere la fortuna di poterli sfogare tutti ;-)
Sembra che a te vada finalmente bene sotto questo punto di vista, eh? ;-) Bacioni