mercoledì 15 settembre 2010

previously on NONSOLOCATS - riassunto degli ultimi dieci giorni

Rieccomi, dopo giorni di assenza causa stanchezza devastante e problemi tecnici (domenica s'è fulminato il modem, prontamente sostituito ed installato lunedì pomeriggio dal comproprietario, ché in questa casa il computer è importante quanto frigorifero e microonde...).
Ebbene sì, oggi mi sono concessa un pomeriggio di stacco dal "non-lavoro", dopo aver passato giorni pesantissimi a non far nulla (sembra un ossimoro, ma NON lo è), piena di rabbia per non essere a casa a fare le cose a cui tengo e piena di stanchezza, perché comunque l'insonnia continua ed è devastante dover stare seduta a non far niente per 8 ore quando vorresti tanto essere a casa e a riposare con le tue gatte...
Insomma, il rientro è stato anche peggiore delle mie aspettative...
E così oggi me ne sono fregata, ho inventato una balla e sono rimasta a casa.
Non che il pomeriggio prevedesse grandi cose: ho semplicemente pranzato con calma e riposato mezz'oretta per recuperare la montagna di insonnia che continua a tormentarmi fedelmente ogni notte.
Tra poco stenderò le magliette che ho lavato poco fa, poi metterò un po' d'ordine e mi godrò il bel silenzio di casa, respirando tutta la serenità che posso e cercando di rifugiarmi nella bella sensazione di non essere anche oggi pomeriggio a farmi prendere per il culo da gente di cui m'ero tanto felicemente liberata... e se da lunedì, come previsto inizialmente, sarò di nuovo a casa, TANTO MEGLIO!

Quanto ai mici, dopo la splendida adozione di Demetra dello scorso sabato, anche Dafne è stata adottata domenica scorsa: una buona adozione, non perfetta come quella di Demetra, ma comunque buona.

Ed ora il garage con i soli Felix e Dante sembra così vuoto... ho pianto molto domenica sera, ma è normale, mi sono affezionata tanto ai quei piccini che ho salvato, curato e tirato su con tanto amore...
In compenso e per non farsi mancar nulla, già venerdì scorso sera qualche bastardo aveva abbandonato altri due piccolini alla colonia: ho fatto appena in tempo a vederli sabato pomeriggio e domenica mattina; ma purtroppo da ieri sera la mia amica T. dice di non averli più visti, oggi li ha cercati nei fossi lungo le strade là intorno, ma non ce n'era traccia; e la vita è troppo una merda per sperare che qualcuno li abbia portati via per adottarli, anche se è quello che spero, ma non ne sono troppo convinta... >:-(
Insomma: sono stanca, amareggiata, umiliata, non riesco a fare altro che arrivare a casa, cenare, lavare i piatti e crollare a letto (per poi ritrovarmici sveglia e rabbiosa qualche ora dopo), non riesco più a leggere, figuriamoci a scrivere; e sono sempre più triste, arrabbiata e stufa...
Ma mi chiedo: e se finalmente arrivasse un bel cambiamento, una volta per tutte?
Così, tanto per stupirmi con effetti speciali...

7 commenti:

Kaishe ha detto...

Ti capisco...
Oggi sono giusto 2 anni che è morto uno dei randagini dei quali mi prendevo (e continuo a prendermi) cura.
La frustrazione per non essere riuscita a salvarlo e la rabbia verso glianimali che lo hanno avvelenato mi aveva buttata nel brutto angolo della depressione.
Ancora non so parlare di lui senza che mi vengano le lacrime agli occhi...
E dopo 2 anni continuo a veder arrivare mici nuovi e a vederli sparire senza che sia immaginabile che siano stati adottati.
Adesso ho solo i 2 "vecchi". Vale a dire quelli che non si sono mai fidati appieno degli umani e così rischiano meno di quelli che si avvicinano sperando in coccole e carezze...
Quanto alla stanchezza... abbi cura di te. L'autunno la porta con se insieme con il peggioramento del tempo...

Kaishe ha detto...

Rieccomi qui.
Continuavo a ripensare a questo post e mi sembrava sempre che non mi tornasse qualcosa.
Poi ho capito:
I micetti erano i 4D... Dafne e Demetra sono state adottate, Dante è ancora nel tuo garage... e Dionisio?
Spero che mi sia sfuggita la notizia della sua adozione...

fabio r. ha detto...

io cambiamenti non ce li meritiamo noi, ci potrebbero shoccare a morte..!

ziamaina ha detto...

@Kaishe: il destino dei randagi è sempre difficile: quelli che si lasciano avvicinare spesso pagano caro l'essersi fidati degli umani; e quelli che non si avvicinano, si sottopongono più dei primi al loro destino, giacché risulta impossibile curarli laddove ce ne sia bisogno, come spesso accade.
Quanto alla mia stanchezza, finché non riprenderò a dormire bene, sarà inevitabile io stia sempre peggio: e gli effetti dell'autunno, un tempio mia stagione preferita, saranno solo un ulteriore colpo al mio instabile cammino quotidiano.
Quanto a Dioniso, se leggi bene il post, vedrai che sotto la sua foto è scritto chiaramente "che ha trovato casa qualche settimana fa". Un abbraccio a te e pelosi.
@Fabio: non credo sia questione di merito. Ma di culo. Ed è questo è il guaio :-\

Paola dei gatti ha detto...

di solito i gatti delle colonie è meglio siano un po' diffidenti. falbalà, arrivata adulta alla colonia del mulino, ci è vissuta per 11 anni, poi è rimasta sola (i giovani adottati i vecchi passati sul ponte, il mulino in attesa di essere ristrutturato, per toglierla dal pericolo l'abbiamo presa con la trappola (non si era mai fatta toccare nemmeno da tonina) e l'abbiamo portata qui. temevamo non gradisse la perdita della libertà, ma ha deciso che il tepore di casa valeva qualche sacrificio, oggi dopo quasi 5 anni, non si lascia toccare, ma, quando le passo accanto mi sfiora delicatamente il braccio con una carezza

maria rosaria ha detto...

ciao ziamaina, un abbraccio con l'augurio di una botta di c... , ma di quelle coi controfiocchi.

ziamaina ha detto...

@Paola: hai sicuramente ragione. Però anche i diffidenti mi stanno a cuore, soprattutto perché, e lo ripeto ancora una volta, quella colonia è davvero un brutto posto. E con il cuore di merda che mi ritrovo, star in pensiero anche per i gatti "non domestici" non fa differenza con lo stare in ansia per quelli che si fanno avvicinare.
@MariaRosaria: fosse la volta buona, l'unico culo che ho (e pure grosso) è quello che mi impedisce di indossare una 46 o peggio ancora una 44: il che è tutt'altro che una fortuna :-(
Grazie, comunque, augurio ricambiatissimo!