mercoledì 14 luglio 2010

la fine del mondo

Ultimamente mi trovo troppo spesso a pensare che se davvero finisse il mondo il prossimo 21 dicembre 2012 non sarebbe neanche male.
In fondo, per tante cose, è già finito da tempo.
E' finito il rispetto.
E' finita la bellezza.
E' finito il buon senso.
E l'accuratezza.
E quel che è peggio, è finito l'amore, ucciso dall'indifferenza di chi ha spento il cuore.
(rime assolutamente involontarie...)

In questo mondo non esistono i mulini bianchi.
Ma tanti mulini a vento. Milioni.
E poche, pochissime persone come me che si ostinano a sbatterci contro e farsi del male. Tanto male.
Da soli, a combattere una guerra, già data per persa in partenza.
Una guerra santa, dove si muore sempre dalla stessa parte della barricata.

Sto per arrendermi, anch'io, a questo stato di cose.
Magari non oggi.
Magari non domani.
Ma prima o poi succederà.
Per ora, intanto, resisto.
Ma non so ancora per quanto.

12 commenti:

Totora ha detto...

Hai detto bene, una battaglia "data per persa", ma comunque ancora aperta. Non ti arrendere e non lasciarti abbattere dalle mille difficoltà e dalla cattiveria di tanta (troppa) gente. Stai facendo un ottimo lavoro. Coraggio!

Paola dei gatti ha detto...

non finirà nemmeno 'sta volta... è una bufala vecchia di migliaia di anni... quando finirà... non ci saranno ppreavvisi scritti!
nel frattempo già platone si lamantava per la società corrotta dei suoi tempi!

fabio r. ha detto...

mah... a me fregherebbe poco sai?

ziamaina ha detto...

@Totora: grazie per il sostegno, cara, vedo che hai colto perfettamente nel segno.
Purtroppo, ammesso pure che il lavoro sia ottimo, le energie spese sono di gran lunga superiori a quelle residue. E si stanno esaurendo, tutte...
@Paola: la mia era una provocazione, un'amara considerazione a margine d'un mondo che, come ho scritto, è già finito da tempo per troppe cose. E molto in anticipo rispetto al 2012...
@Fabio: sì, so come la pensi. Del resto, avanti di questo passo, non c'è più molto da perdere, no?

paoladany ha detto...

hai pienamente ragione, prima o poi ci arrenderemo tutti se non altro per sfinimento...

ziamaina ha detto...

@Paoladany: ecco, vedi, vorrei tanto aver torto invece... ma mi sa che vinceranno loro, gli ignoranti, la massa anonima ma dannosa, quelli cui non frega nulla di niente, quelli che manovrano tutto e non sanno far nulla.
Quelli che muovono i mulini a vento, insomma :-(

miciapallina ha detto...

Maina.... potessi ti stropiccere tutta di coccole!
Potessi ti starei sempre vicino e non ti lascerei mai.
Potessi ti proteggerei dal dolore e dall'amarezza.
Potessi ti offrirei scampoli di cose belle a tappare qualche strappo...
Posso essere solo io con tutte le mie incertezze e la mia vita caotica, però ti voglio bene tanto lo stesso.
Sempre.

miciapallina, silenziosa ma presente

ziamaina ha detto...

@Micia: grazie, lo so che ci sei e che se potessi faresti tutte quelle cose lenitive e belle.
Ma la sensazione, ahimè, continua ad esser questa. E chissà se cambierà mai.
In meglio, possibilmente.

Ornella ha detto...

Sai, neanche a me spaventa l'arrivo del 2012, basta che quello che eventualmente deve succedere succeda in pochi secondi! Finirebbero tutte le mie ansie e preoccupazioni per il futuro mio e dei miei cari ( tu sai a cosa mi riferisco). In attesa cerco di non arrendermi e di reagire "imponendomi" momenti di serenità. Come sai sono stata ad Ischia per pochi giorni col "compito" di aiutare mia cognata a venir fuori dall'abisso della sofferenza per la fine del suo matrimonio. Missione compiuta! Poco dopo esserci salutate mi ha inviato un sms in cui mi ringraziava di cuore del mio sostegno morale e definiva ciò che le avevo fatto vivere in quei pochi giorni una sorta di medicina salvavita! Maina, stacca la spina per un po'! Sì, anche dai tuoi gatti e dalla loro situazione, così come abbiamo fatto noi dai nostri figli. Prenditi pochi giorni solo per te, se ti è possibile allontanati con qualche amica, vai a rigenerarti in qualche centro benessere,certo non di lusso, dove per qualche centinaio d'euro aiutano a rigenerarti. Se potessi mi prenderei cura di te personalmente e ti trascinerei con me da qualche parte. Non è vero che non serve a niente, provare per credere! Ti abbraccio forte

ziamaina ha detto...

@Ornella: premesso che anche a me la fine del mondo, se deve continuare in questo schifoso modo, non disturberebbe poi tanto e che sono contenta per il buon esito della tua vacanza, compresa la sana e significativa vicinanza a tua cognata, di seguito puoi leggere perché, per ora, NON posso staccare la spina.
1) Le tre gatte in casa non sono gestibili da nessuno, giacché di nessuno mi posso fidare (è così, punto). Inoltre il comproprietario è in Russia, torna il 21 sera, quindi non posso neanche affidarle a lui che almeno sa come dar loro da mangiare, anche perché ci sarebbe comunque il problema della cassettina, che non si può lasciare sporca per più di un giorno, povere bestie, loro non tirano la catena! :-(
I gatti non sono figli grandi, da soli non si arrangiano: e se lo pensi è solo perché non hai mai avuto animali: è come avere degli eterni neonati.
Ho fatto una scelta e me ne prendo le responsabilità: e l'ho fatta per l'amore che solo verso di loro non sento sprecato (sai cosa intendo).
2 - ci sono comunque 5 gatti in garage, di cui 4 piccoli, che hanno bisogno di controllo FREQUENTE, specie in questi giorni merdosi in cui il caldo terribile mi fa scendere anche 6 volte al giorno per cambiare l'acqua, controllare il ventilatore necessariamente acceso e che stiano bene, Felix compresa (la gatta adulta).
3 - NON HO UN'AMICA con cui andar via e tra le poche che possa definire tali, c'è chi andrà in ferie col moroso/marito, c'è chi è già andata per i cazzi suoi e c'è chi è troppo lontana per poter condividere con me altro che sms, messaggi su Facebook e commenti nei rispettivi blog.
4 - Non ho soldi COMUNQUE, i pochi che mi restano sono vincolati ai gatti. Gatti ai quali, compresi quelli della colonia, continuerei comunque a pensare, quindi andarsene non mi servirebbe a nulla (e dove, poi? I pensieri non restano a casa...).
Anche se so benissimo che staccare la spina mi farebbe bene, potendolo fare davvero.
Ma non mi è concesso.
Se vuoi prenderti cura di me, prega ciò in cui credi affinché le cose migliorino.
Sarà il più grande aiuto che potrai darmi.
Grazie ed un abbraccio anche a te.

Ornella ha detto...

Il fatto è che io credo solo in me stessa, consapevole che le mie problematiche me le devo risolvere da sola. Pertanto posso assicurarti solo il mio piccolo aiuto personale, e parlo di aiuto con i fatti non solo a parole, che quello siamo quasi tutti bravi a farlo!
Riguardo ai cambiamenti esistenziali, ritengo che la rivoluzione debba avvenire principalmente dentro di noi, ed a volte una sana dose d'egoismo, del tipo "Mo' penso a me!", non guasta. Ma a questa conclusione ci sono arrivata con gli anni, forse è ancora presto per te o forse non lo vorrai fare mai, sono scelte di vita. Che dirti, resisti così finchè ce la fai....Un abbraccio

ziamaina ha detto...

@Ornella: apprezzo il tuo aiuto, qualunque esso sia.
Anche io devo fare affidamento solo su me stessa: infatti è appunto per questo che NON posso staccare proprio da nulla in questo momento e mi sembra strano che tu NON riesca a capire il perché, visto che l'ho spiegato dettagliatamente nel commento precedente.
Il fatto, poi, che io sia logorata da ciò che è accaduto precedentemente nel corso di tutti questi anni non m'aiuta certo a diventare più forte, anzi.
Ma ora non posso proprio andare da nessuna parte.
Se lo facessi, non sarebbe una manifestazione di sano egoismo, né una rivoluzione esistenziale: sarei solo una gran MERDA, come quelle che mi hanno ferito ed infangato nella mia vita.
Oltre al fatto che non saprei neanche dove andare.
Forse a fanculo.
E allora, già che ci sono, rimango qui.
Scusa l'amarezza, so che hai un cuore grande e capirai.
Abbraccio ricambiato, tra queste pieghe amare che vorrebbero essere un sorriso...