martedì 2 giugno 2009

perplessità





"Accadono cose che sono come domande.
Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde."






(La vita non mi risponde più da parecchio tempo: vuoi vedere che le ho fatto le domande sbagliate?
)

7 commenti:

fabio r. ha detto...

ecco la risposta ai tuo enigmi:

Quelo

Kaishe ha detto...

Managgia! Stai a vedere che dipende dalla domanda...
Magari io sbaglio anche quando sono in crisi e urlo verso il cielo l'altra domanda topica: E adesso? Che ca**o ho fatto di male?

ziamaina ha detto...

Fabio: ricordo vagamente quel personaggio di Guzzanti; purtroppo non è uno dei miei comici preferiti.
Comunque, come dicono oltremanica, "thank you for trying..." :-)
Kaishe: ma come? da una 'religiosa' come te mi aspettavo, che ne so?, una predica, un sermone, una citazione dal Vangelo: e invece, dici addirittura le parolacce? ;-)
Ma non c'è proprio più religione a questo mondo ;-)
Per me, a dire la verità, non c'è più da molto tempo.
Ma questa è un'altra faccenda :-)

fabio r. ha detto...

in effetti (come scrivi da me) quando spontaneamente ho pensato a quelo x i tuoi dubbi ho ricollegato uma sedie di ricordi a guzzanti e ci ho fatto un post!
sei stata la mia musa!!
ciao e baci ai mici.

Kaishe ha detto...

Ciao ZiamAINA...
Scrivevo ben sapendo che mi avresti richiamata all'ordine (non monastiche, per fortuna).
Il fatto è che sono un tipo poco propenso a rimanere imprigionata da schemi e regole...
Tant'è che sono una catechista di SINISTRA (rendo l'idea?)
Per quanto sopra, diciamo che considerando Dio uno di famiglia gli parlo con libertà.
E epr dirla tutta, ogni tanto mi lascio anche prendere dallo scoramento e mi sfogo con la "persona" della quale mi fido maggiormente.
Sempre sperando che sia disposto a darmi tutte le attenuanti del caso!
Un abbraccio a te!

Paola dei gatti ha detto...

le risposte me le dò da sola1 è una vecchia abitudine, dovuta alla lunga pratica col latino: una lingua pragmatica dove il dubbio non esiste e se esiste è ben precisato di quale tipo di dubbio si tratta :D

ziamaina ha detto...

Fabio: grazie, fino ad oggi nessuno mi aveva mai definita 'musa'.
In ogni caso, diciamo che si è trattato di una reciproca ispirazione.
Qua stasera è venuto un bel temporale con parecchio diluvio, è mancata la corrente per un'ora, ma poi le cose si sono sistemate.
Non ero a casa a controllare le reazioni delle micie, per cui dovrò aspettare il prossimo temporale per fare la gattocronaca :-)
Kaishe: do l'impressione di una che richiama all'ordine? Spero in senso buono; e cioè che mi piace la coerenza, anche a costo di farsi dei nemici (e ne so qualcosa...).
Il rapporto che hai con Dio e il tuo ruolo apparentemente antitetico, per via delle tue idee politiche, mi ricorda affettuosamente il mio caro nonno, il quale, comunista convinto e profondo credente, diceva spesso che, a ben guardare, i principi del comunismo e quelli del vangelo non erano poi così differenti.
Per cui il tuo status non mi stupisce affatto. La mia era solo ironia: e se hai letto un po' di me in questo blog, saprai anche che è una delle (mie) poche caratteristiche di cui riesco ad andare fiera.
Paola: il tuo pragmatismo mi sconvolge.
Anzi, se non sapessi che sei un'amante degli animali, mi farebbe paura ;-)
Buon per te che riesci a darti le risposte. A volte io non ricordo neanche le domande...